Visualizza Solo Testo
Visualizza Testo Piccolo
Visualizza Testo Medio
Visualizza Testo Grande



 

Valid XHTML 1.0! Valid CSS!

Archivio news

07-05-2013 Dalla Bielorussia ad Olbia per conoscere il trasporto marittimo

Da Minsk per conoscere il sistema dei trasporti della Sardegna. È il lungo tour della delegazione del Dipartimento di Logistica dell’Università Statale Bielorussa di Economia che, questa mattina, ha fatto visita al porto di Olbia per toccare con mano una realtà totalmente differente dallo scenario dei porti e degli interporti dell’Est Europa. Circa 30 studenti lavoratori, che già operano nel settore delle infrastrutture e che conseguono una seconda Laurea di specializzazione nel settore, insieme a 4 rappresentanti dell’azienda di logistica e trasporti internazionali Fabeas (partner dell’Università Bielorussa) e 8 rappresentanti del corpo docente del Dipartimento, hanno fatto visita all’Autorità Portuale per una breve lezione sul sistema trasportistico del Nord Sardegna tenuta dal docente universitario di Economia dei Trasporti Carlo Marcetti. Il gruppo è stato accolto dal presidente dell’Autorità Portuale Paolo Piro, che ha introdotto una breve riflessione sul sistema italiano di coordinamento e amministrazione dei porti (del tutto inedito rispetto a quello vigente in Russia ed Europa dell’Est) e sull’evoluzione della portualità del Nord dell’Isola, con particolare riferimento a Porto Torres ed Olbia e ai rispettivi volumi di traffico. Informazioni che hanno incuriosito studenti e docenti, per la prima volta messi di fronte ad un sistema snello - quello del cabotaggio e della logistica - che è arrivato a movimentare, in un solo anno, circa 11 mila navi, 6 milioni di passeggeri e oltre 10 milioni di tonnellate di merce.
Al docente di Economia, invece, il compito di analizzare, in modo più approfondito, le modalità di trasporto, gli impatti economici dei tre porti del Nord isolano sul territorio e una breve illustrazione dell’economia della Sardegna. “Abbiamo accolto da subito l’invito rivoltoci dal Professor Marcetti e dalla Regione a ricevere la delegazione universitaria bielorussa – spiega Paolo Piro –. Un’occasione che ci ha permesso di andare oltre al mercato dei traffici italiani e delle crociere con i quali siamo abituati a dialogare, per aprire le porte alle nuove generazioni che, a breve, andranno ad amministrare il sistema dei trasporti e dello scambio delle merci della Russia e dell’Est Europa col resto del mondo. Oltre al punto di vista prettamente didattico, credo sia un’azione strategica di promozione dei nostri porti in quelle zone dove, difficilmente, la nostra voce riesce ad arrivare così chiara e ricca di contenuti”. Quella che ha fatto visita ad Olbia e che, nel pomeriggio, raggiungerà Cagliari per una visita al locale porto e alla facoltà di Ingegneria, è una rappresentanza dell’Università più importante del Paese. Appuntamento che si inserisce nel più ampio ambito delle attività che, da tempo, legano la Regione Sardegna con il territorio di Belarus e che si sono ulteriormente consolidate nel 2012, anno in cui è stata sottoscritta un’intesa di collaborazione con la regione di Minsk.





Record in archivio: 345 Pagina 1 di 35 |  
Gestione Pratiche Portuali
  Eventi
>> Archivio eventi
Amministrazione Trasparente
Sardegna Turismo
Future Port
dori
Copyright 2006 Autorità Portuale di Olbia e Golfo Aranci | Stazione Marittima Isola Bianca - 07026 Olbia | Tutti i diritti sono riservati
Telefono 0789 204179 | info@pec.apnordsardegna.it | Euromedia S.r.l.