Visualizza Solo Testo
Visualizza Testo Piccolo
Visualizza Testo Medio
Visualizza Testo Grande



 

Valid XHTML 1.0! Valid CSS!

Archivio news

21-05-2013 Tra il porto e il mare solo fioriere e panchine

Nessun muro che allontani la città dal mare o che possa dare un’immagine distorta di un porto che è e continuerà ad essere fruibile dalla comunità.Alla luce della diffusa preoccupazione della cittadinanza, scatenata dal posizionamento di una presunta muraglia di ferro lungo tutto il banchinamento del molo Brin, l’Autorità Portuale si sente in dovere di dare alcune spiegazioni e precisazioni in merito, respingendo le accuse di poca sensibilità paesaggistica e urbanistica lanciate sui media e tramite social network.Nei giorni scorsi, infatti, la società incaricata dall’Ente (Impresa Sanna di Oliena) per la riqualificazione del “Porto Vecchio” di Olbia ha posizionato dei casseri in ferro per il getto dei cordoli delle fioriere che abbelliranno l’intera area portuale.Una lunga barriera, di altezza che potrebbe ingannare e spaventare, dalla quale verrà fuori un bordo alto appena 50 centimetri – altezza al ginocchio per meglio rendere l’idea – largo circa una ventina, che verrà realizzato anche parallelamente all’attuale linea appena tirata su dagli operai, e che ospiterà, in un metro e quaranta di larghezza, siepi, fiori e qualche arbusto.La lunga striscia di fioriera, inoltre, sarà intervallata da 10 panchine da sette metri e da tre spazi d’accesso al bordo banchina larghi 6 metri. Opere architettoniche che, è bene precisare, sono state studiate per sostituire l’utilizzo di new jersey con parapetti in ferro (la cui altezza supera il metro e 30) resi obbligatori dalle normative sulla sicurezza nei porti.L’intervento, finanziato con 400 mila euro dall’Autorità Portuale, servirà, quindi, a riqualificare un’area degradata e resa pericolosa da buche, vecchi binari e resti dei tracciati delle gru dismesse alla fine degli anni 90. “Mi spiace che la comunità abbia frainteso le nostre intenzioni – spiega Paolo Piro, presidente dell’Autorità Portuale del Nord Sardegna – mirate non a separare la città dal suo mare attraverso un muro, ma ad avvicinarla ancora di più al suo porto. Come più volte ribadito, si tratta di un intervento di risanamento del vecchio porto olbiese, attraverso il rifacimento dell’asfalto e la realizzazione di panchine e fioriere in sostituzione degli attuali new jersey alti 50 centimetri. Opera che ha il solo scopo di valorizzare l’area più bella della città, trasformandola in gradevole biglietto da visita per tutte quelle persone che arrivano con le barche o per tutti i cittadini che intendono fare due passi sul waterfront e sedersi affacciati al mare”.I lavori, come già anticipato, avranno durata di 75 giorni consecutivi e naturali e verranno conclusi entro l’estate, consentendo, comunque l’accesso al porto alle auto. 





Record in archivio: 345 Pagina 1 di 35 |  
Gestione Pratiche Portuali
  Eventi
>> Archivio eventi
Amministrazione Trasparente
Sardegna Turismo
Future Port
dori
Copyright 2006 Autorità Portuale di Olbia e Golfo Aranci | Stazione Marittima Isola Bianca - 07026 Olbia | Tutti i diritti sono riservati
Telefono 0789 204179 | info@pec.apnordsardegna.it | Euromedia S.r.l.